Come gli imprenditori fondano aziende, generano fiducia e creano ricchezza

 

 

 

 

Ray Smilor, Come gli imprenditori fondano aziende, generano fiducia e creano ricchezza

Guerini Next, pp.215, € 23,50 (nuova edizione 2018).


Stregati da un’Idea, aggrappati a Valori Intangibili, convinti di cambiare in meglio se stessi e la propria comunità.

Sono gli Imprenditori 4.0, raccontati nella nuova edizione del ricco volume di Ray Smilor, Made in USA, con moltissimi casi (alcuni datati per il mercato, ma sempre validi come processo).

Evangelisti e Rivoluzionari, aprono nuove strade e sfidano lo status quo (cioè il 99% della gente), fiutando il Non-Visibile ai più, connettendo dove non c’è apparente connessione (la bisociazione di Koestler), affidandosi totalmente alla Vision (un vero e proprio sesto senso), avendo l’incoscienza di perseguire opportunità al di là delle risorse che hanno in mano oggi, senza smettere mai di apprendere. Creando Reti di Relazioni in cui vendono prima se stessi e poi ciò che amano, perché i clienti scelgono prima affidabilità e poi prodotti/servizi.

Si parte dall’Essenza Misteriosa che li motiva (la passione), si descrivono i fattori che determinano successo o fallimento dell’impresa, senza tacere sul “Lato Oscuro” (crisi/opportunità?) e guardando l’azienda come Ecosistema Sociale, consapevoli che nel business a lungo termine (sostenibile), il bene di maggior valore, prima dei soldi, è la Reputazione.

 

Nell’Era del “capitalismo estetico” (è un termine dell’Autore), dove gli aspetti intangibili conteranno sempre di più, l’imprenditore è un ossimoro vivente: quanto di più immateriale e pragmatico insieme, ancorato a una visione quasi spirituale e impegnato nelle dure regole del mercato. Con un’unica arma in mano, per combattere paure, limiti e insicurezze: la Fiducia in se stessi.